La NASPI parte Dal GIORNO del LICENZIAMENTO

la naspi parte dal giorno del licenziamento

Ebbene sì, oggi scrivo questo articolo per spiegarti in maniera veramente dettagliata se la naspi parte dal giorno del licenziamento ma, ovviamente, essendo anche il formatore in campo finanziario più seguito sul web voglio anche indicarti alcune chicche finanziarie per ottenere il massimo dal tuo denaro.

Ricordati anche che, da oltre 3 anni, pubblico regolarmente contenuti GRATUITI per aiutarti con le tue “finanze personali” e sono un partner delle migliori banche e finanziarie Italiane come: Allianz Group, Payback, Avis, Santander, American Express, Signor Prestito etc…

Dopo questa piccola introduzione sono veramente pronto a partire con l’articolo di oggi che, da come vedrai, sarà ricco di informazioni precise per offrirti “come faccio da sempre” il massimo dell’informazione, MA per riuscirci ho bisogno che tu resti con me fino alla fine di questo articolo approfondendo il tutto anche in maniera sia visiva che testuale.

Diamoci da fare ed entriamo nel vivo dell’argomento di oggi…

la naspi parte dal giorno del licenziamento

Chi sono

Mi chiamo Ciro Muto e sono il divulgatore di notizie finanziarie più letto sul web. I miei consigli sono ascoltati da un pubblico di oltre 4.864.672 Italiani all’anno, e con le mie indicazioni in molti hanno risolto gran parte dei loro problemi.

Con l’articolo di oggi vedremo nel dettaglio se la naspi parte dal giorno del licenziamento ma, se resti con me fino alla fine, per te c’è anche un grande regalo (anzi ne troverai due) fatto solo per avermi letto….

Per aiutarti in questo articolo ti offrirò la mia esperienza, riservandoti anche alcuni vantaggi e consigli inediti, quindi tieniti forte e partiamo subito con il nostro nuovo articolo ricco di contenuti, idee, consigli gratuiti e materiale di approfondimento correlato.

Direi che ora mi conosci un po’, meglio quindi cerchiamo di scoprire…

Il perché di questo articolo

Ho scritto questo articolo, come scrivo anche la maggior parte dei miei articoli, principalmente per aiutare uno dei miei lettori che mi chiedeva in privato: Ciro, la la naspi parte dal giorno del licenziamento si o no ?

Per rispondere a lui, e magari anche a te che ora stai leggendo, ho deciso di pubblicare questo arsenale di idee su come ottenere il massimo sia dalla domanda di oggi che dai tuoi risparmi (come vedremo verso la fine ) alla velocità della luce.

Ci siamo?

La naspi parte dal giorno del licenziamento: ecco alcune cose importanti

L’indennità di disoccupazione è una prestazione a sostegno del reddito concessa a quei lavoratori che hanno perso involontariamente la loro occupazione. A seconda dei casi, l’indennità si distingue in: Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego (NASpI) Indennità di disoccupazione per i collaboratori (DIS-COLL)

La naspi è corrisposta mensilmente per massimo 2 anni o 36 mesi a seconda dell’età del richiedente. Viene erogata, infatti, per un numero di settimane pari alla metà delle settimane di contribuzione degli ultimi 4 anni, fino ad un massimo di 24 mesi.

In questo articolo, oggi vedremo se la naspi parte dal giorno del licenziamento, quanto ti spetta e come funziona la pratica, entrando nel dettaglio delle varie informazioni che ti saranno utili per approfondire il tutto.

La naspi parte dal giorno del licenziamento: ecco come funziona

Le informazioni che troverai qui sotto ti aiuteranno a scoprire se la naspi parte dal giorno del licenziamento, quali sono gli importi e come si fa domanda, sulla base di vari fattori importanti.

Come avrai modo di leggere, esiste un metodo assolutamente certo che ti spiegherà quanta disoccupazione ti spetta e come avviene il calcolo per le giornate che hai lavorato!

Per adesso sappi che Il calcolo dell’importo dell’assegno di disoccupazione si basa sul totale delle retribuzioni imponibili ai fini previdenziali dei quattro anni precedenti la perdita di lavoro per il numero di settimane di contribuzione e moltiplicare il quoziente così ottenuto per il numero fisso 4,33.

La naspi parte dal giorno del licenziamento ?

La risposta è:
NO, la naspi non parte dal giorno del licenziamento ma parte 8 giorni dopo la chiusura del contratto e solo dopo aver fatto domanda.

In pratica la naspi non parte dal giorno del licenziamento e non partirà mai, se prima non fai domanda. Puoi fare domanda sin da 8 giorni dopo il licenziamento e il calcolo delle spettanze parte dunque da 8 giorni dopo la fine del contratto.

Nei paragrafi qui sotto ti spiego meglio come funziona l’erogazione del pagamento e quali sono i passi necessari per non perdere neanche un centesimo e nessuna giornata retribuita, di quello che ti spetta.

La naspi parte dal giorno del licenziamento: ecco le novità del 2022

Entriamo subito nel dettaglio di cosa cambia nel 2022 per la Naspi.

Per gli eventi che danno diritto alla NASpI occorsi a partire dal 1 gennaio 2022, si allarga la platea dei beneficiari includendo anche i lavoratori del settore agricolo in particolare:

  • gli operai agricoli a tempo indeterminato;
  • i lavoratori con contratto di lavoro con cooperative o consorzi dediti alla trasformazione, manipolazione e commercializzazione di  prodotti agricoli e zootecnici.

Altra novità riguarda il fatto che non sono più richiesti i 30 giorni di lavoro effettivo svolto negli ultimi 12 mesi e la la naspi non parte dal giorno del licenziamento ma 8 giorni dopo la chiusura del contratto.

Resta invece in vigore il requisito delle 13 settimane di contribuzione versate nei quattro anni antecedenti la richiesta della NASpI. Ma la novità più rilevante è il cambio che si applica a partire dal 1 gennaio sul decalage del 3%. Questa riduzione continua ad applicarsi ma con uno spostamento temporale, rispetto a quanto accaduto fino al 2021.

Per i lavoratori under 55 anni , il decalage scatta a partire dal sesto mese e non più dal quarto.

Per i lavoratori over 55 anni invece il decalage scatta a partire dall’ottavo mese. Ben cinque mesi in più di NASpI a pieno importo.

La naspi parte dal giorno del licenziamento ? ecco quando parte realmente il pagamento

Per poter ricevere la Naspi, si deve presentare la domanda. Come per tutti i beneficiari di questo sostegno economico, la domanda va presentata all’Inps entro determinati tempi, da cui poi decorrono i termini dei pagamenti. Ecco quali sono:

  • se la domanda è presentata entro l’ottavo giorno dall’evento che da diritto alla NASpI, il pagamento decorre dall’ottavo giorno successivo alla perdita di lavoro;
  • se invece la domanda è presentata dopo l’ottavo giorno, il pagamento della NASpI decorre dal giorno successivo.

Per ricevere il pagamento si deve fare domanda all’Inps accedendo direttamente dalla myInps se in possesso delle credenziali digitali, come la SPID, oppure facendosi supportare da un patronato.

L’Inps una volta ricevuta la domanda, effettuerà le dovute verifiche, soprattutto sulla condizione della perdita di lavoro. Effettuerà i calcoli sulla base dei dati retributivi e contributivi presenti sul proprio estratto conto.

L‘importo della Naspi non potrà comunque superare un certo importo che per il 2022 è di 1.335,40 euro, che dal sesto mese scenderà del 3% per gli under 55 e dall’ottavo mese per gli over 55 anni (per domande presentate dal 1 gennaio 2022 relative a eventi di perdita di lavoro occorsi dal 1 gennaio 2022).

La naspi parte dal giorno del licenziamento: differenze negli importi per il nel 2022

In questo inizio 2022 sono cambiate davvero tante cose ma il calcolo per la Naspi non è stato alterato. Alcuni mi hanno chiesto di specificare se c’è una differenza tra l’importo di disoccupazione per chi la richiesta nel 2021 e per chi la richiesta nel 2022.

Generalmente l’importo non è variato in termini di incremento per chi la richiesta negli ultimi mesi perché l’importo che andrai a percepire sarà sempre corrisposto sulla base di quello che guadagnavi quando eri un lavoratore dipendente.

La naspi parte dal giorno del licenziamento: ecco dopo quanto puoi richiederla

Se sussistono i requisiti per poter richiedere la disoccupazione, anche nel 2022 ti basterà aspettare una sola settimana dalla chiusura del tuo contratto lavorativo.

Ovviamente non potrei accedere alla naspi se di proposito ti sei licenziato. Dunque dei corsi 8 giorni lavorativi, potrai fare subito domanda per accedere alla Naspi.

La naspi parte dal giorno del licenziamento e il primo pagamento spesso non arriva per intero

Dopo una breve panoramica su come funziona la naspi siamo finalmente pronti a capire da che cosa dipende questo pagamento della naspi non totale E per quale motivo hai ricevuto un importo che non è congruo quello che ti aspettavi di ricevere.

Mettiti dunque bello comodo perché nel corso dei paragrafi che seguono ti spiegherò nel dettaglio come andare a controllare l’importo che ti hanno versato E per quale motivo il primo pagamento arriva ridotto.

La naspi parte dal giorno del licenziamento MA ecco come l’inps calcola i pagamenti

Quando effettui la richiesta per una domanda di disoccupazione l’INPS fa una serie di controlli sulla tua posizione lavorativa e sul tuo estratto conto contributivo. Se i requisiti sono sufficienti per l’erogazione della naspi, la pratica passa in accoglimento.

Il calcolo degli importi che ti spettano viene generato attraverso dei sistemi automatizzati. In pratica la tua domanda una volta che viene accolta, otterrà i calcoli sui pagamenti che ti spettano in maniera automatizzata. Ricordati sempre che la naspi NON parte dal giorno del licenziamento ma da 8 giorni dopo e solo dopo averne fatto domanda.


Sul primo pagamento potresti ricevere un importo ridotto. Sappi che l’importo che ricevi è soltanto un acconto sui primi giorni che sono stati calcolati a partire dal mese che hai fatto domanda di disoccupazione.

La naspi parte dal giorno del licenziamento: ecco dove controllare cosa ti hanno erogato

Se sei in possesso delle credenziali spid, potrai accedere al sito dell’INPS in modo da entrare all’interno della tua area personale.

Una volta eseguito l’accesso al sito INPS, per controllare il dettaglio del pagamento sulla naspi, ti basta ricercare, con il pulsante di ricerca, la scheda naspi.

Una volta all’interno di questa scheda potrai andare a controllare non solo se la domanda è stata accolta ma anche il singolo pagamento che è stato emesso. Per controllare i pagamenti dovrai entrare nel “fascicolo previdenziale“. Qui troverai un pulsante sulla sinistra che ti consentirà di schiacciare il dettaglio del pagamento.

La naspi parte dal giorno del licenziamento? quando arriva la mensilità intera ?

Mi sembra doveroso darti alcune indicazioni anche sulle tempistiche che intercorrono tra il primo pagamento in acconto e la differenza di quello che ti spetta. Se il primo pagamento l’INPS ti ha mandato un pagamento in acconto, la differenza arriverà a distanza di 1 mese solare.

In pratica se hai ricevuto a febbraio un pagamento naspi ridotto, riceverai l’intera somma e l’intera mensilità verso inizio marzo.

Naspi e assegni familiari…

Tieni conto anche del fatto che nell’importo che andrai percepire per la naspi, hai la possibilità di aggiungere anche quelli che sono gli assegni familiari.

In molti non sono a conoscenza del fatto che quando si è in trattamento di disoccupazione si può aggiungere all’importo mensile, anche l’importo degli assegni familiari.

Dunque se anche se hai lavorato solo 4 mesi e ti stai chiedendo come funziona la Naspi, sappi che potrai aggiungere all’importo mensile, anche l’importo degli assegni familiari.

Vuoi andare in pensione subito ?

Scopri il mio nuovo corso “liberati dalle catene” e unisciti ai miei studenti in un percorso fatto di libertà sin dalla prima lezione.

Chi ha scelto di farne parte (in questo momento sono persone selezionate) in via del tutto esclusiva ha testato il mio metodo e sta muovendo i suoi primi passi verso la sua libertà finanziaria.

Se vuoi sapere qualcosa in più su di me, ti consiglio di leggere la mia storia.

Scoprirai come da umile impiegato full time ho raggiunto la libertà finanziaria a soli 29 anni appena compiuti.

La vita è un viaggio che va vissuto senza il peso del denaro, ed io ti auguro veramente di riuscirci quanto prima senza più chiederti “se la naspi parte dal giorno del licenziamento

Se sei arrivato fin qui per me è stato un vero piacere.

Grazie per la tua attenzione perché oggi questa rappresenta uno dei beni più preziosi che abbiamo !

Hai delle domande?

Arrivato a questo punto della lettura se per caso ci sono ulteriori domande sappi che verso la fine c’è uno spazio dedicato ai commenti.

Mi piacerebbe anche sapere esattamente se ho risposto alla tua domanda o se hai ancora dei dubbi in merito alla Naspi ma ovviamente prima di saltare ai commenti, ti consiglio di leggere i paragrafi qui sotto in quanto finalmente ci sarà per te hai la possibilità di richiedere i miei due regali, che ti ho promesso sin dall’inizio.

Mi raccomando approfittane subito perché sono eccezionali e stanno per scadere!

Siamo giunti al gran finale…

qua sotto voglio Mantenere la promessa che ho fatto all’inizio di questo articolo e voglio darti tutte le indicazioni e tutti i miei consigli finanziari che come al solito sono del tutto gratuiti MA prima di salutarti Lascia che io ti dica In che modo ti puoi mettere in contatto con me in quanto ad oggi uno dei miei canali più importanti è il mio canale podcast oltremodo su Tik Tok negli ultimi giorni sto rilasciando diverse skill gratuite.

Ti ricordo oltre modo che il mio canale YouTube è ricco di informazioni completamente gratuite che ti consentono di aggiungere valore alla tua vita andando ad imparare alcune informazioni in maniera del tutto gratuita.

E ora , lascia che ti dica…

Se ancora non hai capito, se la naspi parte dal giorno del licenziamento, torna indietro e prova a rileggere i paragrafi precedenti. Caso contrario prosegui pure con la lettura in quanto qui sotto voglio farti un grande regalo.

Come ben saprai nel 2022, gestire i propri risparmi e avere il denaro al sicuro non è poi così scontato, le banche chiedono importi sempre più alti per un conto corrente e la posta non offre un servizio adeguato al cliente che vuole stare al passo con i tempi.

Oggi voglio darti modo di richiedere online una carta conto che potrai usare come strumento extra per caricare quella parte di contante che puoi usare al fine di effettuare gli acquisti che ti occorrono anche su internet e voglio indicarti il miglior conto del 2022 che è in promo GRATUITA per alcuni giorni ancora.

Sei pronto ?

Dopo aver spiegato largamente se la naspi parte dal giorno del licenziamento, oggi voglio presentarti una carta davvero speciale che non prevede costi di emissione e di mantenimento annuali.

Sto parlando della carta Hype !

Nel mio video “recensione” su youyube ho parlato dei vantaggi della carta hype ai miei iscritti.
Voglio riportarti qui sotto il video in questione per approfondire l’argomento anche visivamente quindi mi raccomando guardalo tutto e iscriviti al Canale YouTube ORA.

Ecco come RICHIEDERLA

Per effettuare una richiesta di carta prepagata , non devi fare altro che collegarti al sito ufficiale di hype ed immettere tutti i dati che ti verranno richiesti nella procedura.

Ecco a te anche il miglior conto GRATUITO del 2022

Un prodotto finanziario smart, pronto a darti tutto quello che ti serve a costo ZERO è : Flowe

Questo incredibile conto permette di effettuare acquisti online e nei negozi fisici, scambiare denaro con gli utenti in modo veloce e istantaneo e senza il pagamento di commissioni.

L’idea di Flow e è quella di creare un conto corrente competitivo con i prodotti bancari, allo stesso tempo pratico e sicuro per l’utente. Andiamo quindi ad analizzarne le caratteristiche.

Come si richiede

Il conto si apre in 5 minuti online e per farlo ti basta andare cliccare qui MA solo da smartphone.

Fatto questo inserisci i dati che di volta in volta ti vengono chiesti e prosegui con il completamento delle varie operazioni. Come ti dicevo il conto è in promo GRATUITA solo per pochi giorni ancora quindi faresti meglio ad aprirlo adesso.

Prima di salutarti voglio indicarti…

anche un modo saggio per proteggere le tue carte. Io uso questo porta carte , che è il migliore sul mercato, oltre ad essere molto sicuro e francamente mi piace tenere il tutto nel mio zaino Bopai che è impermeabile e mi permette di caricare anche lo smartphone.

In conclusione

Oggi abbiamo visto nel dettaglio se la naspi parte dal giorno del licenziamento ma abbiamo anche capito che possiamo avere subito gratis sia una prepagata bancaria che il nuovissimo conto Flowe.

Spero che le informazioni siano state di tuo gradimento e che tu abbia approfittato dei miei consigli.
Qui sotto puoi approfondire ulteriormente la mia esperienza nel settore e la mia autorevolezza in rete.

P.S.
Se ti annoi salta pure questo passo MA se ti va di conoscermi meglio io sono pronto a raccontartelo in una storia che forse potrà spiegarti davvero chi sono, cosa faccio e perché lo faccio.

Ti svelo un segreto

Un tempo potevo rispondere a tutti voi gratis ma oggi per me è impossibile farlo in quanto ogni giorno ricevo centinaia di commenti sotto ai miei articoli ed è per questo che ho assunto alcuni validi collaboratori per farmi aiutare in questo grande lavoro.

Se hai bisogno di chiarimenti in merito a questo articolo ti consiglio di iscriverti al mio servizio di Assistenza Premium che con un costo ridicolo ti offre molti vantaggi in più.

Ecco chi sono

Dietro ogni BLOG di successo c’è sempre un grande lavoro editoriale. Se sei qui per la prima volta avrai notato la mia firma sul logo e la mia foto da qualche parte. Puoi approfondire chi sono a questa pagina e puoi leggere la mia storia qui.

Questo BLOG non è solo un mucchio di parole e tanto impegno perché io sono una persona in carne e ossa e se vuoi sono pronto a raccontarti la mia storia senza troppi giri di parole.

Dove puoi trovarmi

A questa pagina ci sono i miei recapiti. Puoi inviarmi un messaggio nella mia casella di posta elettronica e uno dei miei collaboratori ti darà una risposta nel più breve tempo possibile.

Ma ti prego, si paziente perché siete davvero in tanti e piano piano cerchiamo di rispondere a tutti ! E’ una promessa e se un pò mi conosci lo sai che sarà mantenuta sempre !

Hai visto i miei servizi e i miei prodotti ?

Da sempre, sulla mia home page trovi il riepilogo dei miei servizi e per tua comodità nel menù qui sopra trovi una pagina “INIZIA QUI” . Entrando in quella sezione sarai catapultato nel mio “MASTERY” per iniziare il tuo percorso di formazione online tutto dedicato agli investimenti.

Mentre a questo link è disponibile la sezione Corsi online, e qui puoi trovare il mio nuovissimo corso “Liberati dalle Catene” e il Corso Live “T.A.A.” oltremodo da poco è disponibile anche il Corso Live START.

Qui puoi trovare il mio servizio di consulenzaone to one” che in genere riservo ai miei studenti più esigenti.

Hey tu…

Arrivato qui hai un solo modo per ringraziarmi ed è quello di condividere questo articolo suoi tuoi canali social utilizzando i pulsanti qui sotto e/o usando il classico bottone del tuo smartphone. A te non costa niente e a me mi aiuta molto 🙂

Se ti va lasciami un commento qui sotto, sarò lieto di leggere il tuo riscontro.

Iscriviti alla mia newsletter gratuita, lasciando i tuoi dati nel modulo a fine articolo per non perderti nessuna delle novità che sto per introdurre.

Un saluto dal tuo formatore personale!

Iscriviti alla Newsletter Gratuita!

Siamo già 181.432 Iscritti..! Iscriviti e non perdere i nuovi articoli.

Accetto di trasferire le mie informazioni personali a MailerLite ( altre informazioni )

I tuoi dati sono al sicuro, non riceverai SPAM. Puoi cancellarti in qualsiasi momento.

Powered by Optin Forms
Summary
Review Date
Reviewed Item
la naspi parte dal giorno del licenziamento
Author Rating
51star1star1star1star1star
Product Name
la naspi parte dal giorno del licenziamento
Price
EUR 0
Product Availability
Available in Stock

Lascia un commento